Cerca
  • Italiano
    • Inglese
e-lims® on-line Analysis Results
e-commerce submit your Laboratory Orders

MCPD in food

MCPD in food – Guida per il corretto approccio analitico al fine di verificare il rispetto della normativa vigente a seguito dell’entrata in vigore del Reg 1322/2020

Il regolamento (CE) n. 1881/2006 della Commissione stabilisce i livelli massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari. Nell’allegato del regolamento erano indicati i livelli massimi di 3-monocloropropandiolo (3-MCPD) e esteri di acidi grassi glicidilici.
Il gruppo CONTAM dell’EFSA ha stabilito un TDI aggiornato di 2 μg/kg di peso corporeo al giorno per 3-monocloropropandiolo (3-MCPD) e sui esteri. Questo TDI non viene superato nella popolazione adulta. Tuttavia, è stato osservato un leggero superamento della TDI nel caso di consumatori di fasce d’età più giovani e in particolare nel caso di neonati che ricevono solo latte artificiale.
Data la possibile preoccupazione per la salute dei lattanti e dei bambini piccoli, è stato opportuno stabilire un livello massimo più rigoroso per gli oli e i grassi vegetali, destinati alla produzione di alimenti per l’infanzia e di alimenti a base di cereali trasformati per neonati e bambini piccoli.
Anche l’olio di pesce e gli oli di altri organismi marini possono contenere alti livelli di esteri di glicidil esteri, 3-MCPD e suoi esteri. Al fine di garantire un livello elevato di protezione della salute umana, è stato opportuno stabilire un livello massimo per glicidil esteri, 3-MCPD e suoi esteri nell’olio di pesce e negli oli di altri organismi marini.

Scopri la proposta di Neotron >>

Ultimo aggiornamento: 23/12/2020 10:25:54

Nella stessa sezione