Cerca
  • Italiano
    • Inglese
e-lims® on-line Analysis Results
e-commerce submit your Laboratory Orders

Additivi alimentari

Gli additivi alimentari ammessi sono definiti e regolamentati dalla direttiva Europea 89/107/CEE.
Essi sono onnipresenti dal momento che vengono aggiunti intenzionalmente ai prodotti alimentari per un fine tecnologico, nelle fasi di produzione, trasformazione, preparazione, trattamento, imballaggio, trasporto o immagazzinamento degli alimenti stessi. Tutti gli additivi alimentari vengono tenuti sotto costante osservazione e devono essere riesaminati, qualora necessario, alla luce di condizioni modificate d ‘impiego e di nuove informazioni scientifiche.
Grazie alla sue esperienza in questo settore NEOTRON è in grado di fornire metodi validati per la loro quantificazione e fornire informazioni sulla loro conformità alle norme vigenti.

Tipologie di additivi alimentari

I diversi tipi di additivi suddivisi in base alla loro funzione (conservanti, antimicrobici, emulsionanti,ecc.) e/o anche alle matrici alimentari da cui vengono estratti sono riportati nel link evidenziato.
Ad Esempio gli amminoacidi liberi sono suddivisi in diversi gruppi (anche ampi) a seconda delle loro caratteristiche chimico-fisiche e della matrice da cui vengono estratti (analisi multideterminative consentono risultati affidabili e abbattimento dei costi).
Quando il tipo di analita non consente di essere accorpato in gruppi (peculiarità della molecola, differente metodo di estrazione e tecnica analitica, ecc.), vengono eseguite singole determinazioni utilizzando la tecnica analitica più appropriata (GC-MS, LC-MS, HPLC)

Tecniche analitiche

Procedure analitiche validate per i vari tipi di additivo, garantiscono la produzione di dati analitici accurati e ripetibili. Nel link sopra indicato vengono riportati i riferimenti alle tecniche analitiche applicate ed i relativi limiti di quantificazione (LOQ), esse spaziano dalla HPLC a LC-MS alla Gascromatografia a seconda delle caratteristiche chimico-fisiche delle molecole e del limite di quantificazione (LQ) richiesto.

Riconoscimenti

Le procedure analitiche sono accreditate dall’Ente ACCREDIA in accordo alla norma internazionale UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005.

Riferimenti normativi

REGULATION (EC) No 1333/2008 OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL of 16 December 2008 on food additives.

 

Per richiedere i risultati degli ultimi Proficiency Tests contattare la funzione Assicurazione Qualità.

Ultimo aggiornamento: 09/11/2018 15:45:33